La ricetta dei tortelli di zucca

Le origini

Questa ricetta è una delle più significative ricette di tutta la cucina italiana. I tortelli di zucca sono famosissimi in tutto il mondo e ne esistono di diverse tipologie. Vengono preparati principalmente in Emilia e Lombardia, ma ogni città ha la sua ricetta. La differenza sta nella presenza di amaretti, mostarda e soffritto.

Caratteristiche dei tortelli di zucca

Quello che veramente fa la differenza è la presenza del parmigiano reggiano che esalta il sapore della zucca grazie soprattutto alla sua sapidità. I tortelli di zucca sono come dei rettangoli di pasta fresca all’uovo, con il ripieno di zucca ma per quanto riguarda gli ingredienti differiscono molto tra di loro, a seconda della zona a cui facciamo affidamento tra le province di Parma, Reggio Emilia e Mantova.

A Mantova il ripieno si fa con zucca, formaggio, mostarda e amaretti; a Reggio Emilia la mostarda fa parte della ricetta assieme alla zucca e formaggio mentre la ricetta più diffusa a Parma e dintorni è di sola zucca e parmigiano.

 

Come gustare i tortelli di zucca?

Qualunque sia la ricetta, che siano più dolci e delicati con solo zucca e Parmigiano oppure più aromatici e piccanti , con l’aggiunta di mostarda e/o amaretti, i tortelli di zucca si gustano come primo piatto o anche come piatto unico.

Ingredienti:

  • 1,2 kg di zucca
  • 500 grammi di farina
  • 150 grammi di Parmigiano Reggiano 24 mesi
  • 100 grammi di burro
  • 6 uova
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • Noce moscata
  • Sale
  • Salvia

 

La ricetta dei tortelli di zucca

Preparazione

Per preparare i tortelli di zucca bisogna, innanzi tutto, prendere e pulire la zucca, privarla della buccia e dei semi, tagliarla in grosse fette e cuocerla in forno a 200° per circa 20 minuti. Controllate la cottura: la zucca dovrà essere morbida ma non deve bruciare. Arrivati a questo punto schiacciatela con una forchetta in modo tale di ottenere una purea.

Unite 100 grammi di parmigiano, 1 uovo, un po’ di sale, un pizzico di noce moscata e 2 cucchiai di pangrattato. Assaggiate e nel caso, se necessario, aggiustate di sale. Tenete da parte il composto ottenuto e poi fate raffreddare il tutto.

Mettete la spianatoia sulla farina e fate la “classica fontana” per ottenere la pasta fresca. Dopodiché, unite le uova e iniziate a mescolare in maniera molto adagio. Modellate la palla finché non inizierà a fare le “vesciche” durante la lavorazione.

Una volta che la vostra pasta sarà pronta, avvolgetela e fatela riposare per 30 minuti. Successivamente quando è trascorso il tempo necessario, potete stendere la pasta che dovrà essere sottilissima.

Procedete ora con  il ripieno, facendo attenzione a non esagerare con le quantità, nè a metterne troppo poco. Il rischio è di compromettere il risultato finale durante la fase della cottura.

Una volta terminato di riempire tutti i tortelli, cuoceteli in acqua salata per qualche minuto. Scolateli e conditeli con burro fuso, salvia e 50 grammi di Parmigiano Reggiano. Buon Appetito! 

 

Se vi interessano altre ricette, consultate il nostro blog!